Australia di lusso? Si può!

Scommetto che, quando pensi all’Australia, le prime immagini che ti vengono in mente sono il deserto rosso con Ayers Rock, i canguri, i grandi spazi, la natura selvaggia. Quindi credi che un viaggio in questi territori sia spartano e all’insegna dell’avventura, vero?

Certo, può esserlo, però è anche possibile scoprire l’Australia in maniera diversa, all’insegna del lusso sfrenato (ma sempre rispettoso degli ambienti naturali).

Esistono alcuni lodge, rigorosamente 5 stelle, che sono situati nei punti più panoramici e offrono la possibilità di esplorare le varie zone dell’Australia grazie a esperienze di prima qualità.

Uno dei più spettacolari è senza dubbio il Longitude 131°, ad Ayers Rock, proprio di fronte al monolito. Si pernotta in tenda, ma cancella l’idea della canadese: qui si parla di tende di lusso, con aria condizionata, wi-fi, bagno spazioso e balcone privato con tanto di caminetto, così all’alba e al tramonto puoi goderti i colori cangianti di Uluru senza alzarti dalla poltrona e sorseggiando una coppa di champagne.

L’intenzione è di far rivivere lo spirito dei pionieri, con qualche tocco di arte aborigena. Non credo il risultato sia quello, ma sicuramente è un modo fantastico per scoprire il centro rosso australiano.

Per chi se lo può permettere, esiste anche la sistemazione in Dune Pavillon, che offre la vista sia su Uluru sia su Kata Tjuta (monti Olgas). Il paesaggio si può ammirare anche dal bagno, immersi nella vasca, oppure dalla piscina privata sulla veranda.

Camminate guidate alla base del monolito all’alba, giri in cammello al tramonto, cene in mezzo all’outback sono solo un assaggio delle magnifiche opportunità che si hanno in questo lodge.

Un altro luogo fantastico è l’Emirates One&Only Wolgan Valley, situato lungo un fiume all’interno di una riserva naturale di oltre 2800 ettari nella regione delle Blue Mountains. Per arrivarci da Sydney, si può anche scegliere di utilizzare l’elicottero.

Si soggiorna in ville di lusso ecocompatibili, tutte indipendenti e tutte dotate di una piscina privata. Se passeggiate a cavallo nel bush e tour serali alla scoperta degli animali notturni sono troppo stancanti, non c’è problema: il centro benessere propone trattamenti rilassanti e mette a disposizione palestra, piscina, sauna, idromassaggio e sala vapore.

Hai ancora qualche dubbio sul lusso australiano? Va bene, allora ecco un altro lodge interessante: El Questro Homestead, situato sulla cima di un dirupo sul fiume Chamberlain nella regione del Kimberley, caratterizzata da profonde gole, montagne imponenti, sorgenti termali, paludi, foreste tropicali e cascate. Tutto questo si può visitare senza uscire dalla proprietà di 700.000 acri.

Si può navigare sul fiume Chamberlain, andare alla scoperta della natura e della cultura del bush, fare bird watching, godere delle sorgenti termali Zebedee, ammirare il tramonto a Buddy’s Point, camminare con la guida nelle gorges più spettacolari.

Non ti basta? Puoi sorvolare in aereo il Bungle Bungle (Purnululu National Park), un massiccio in arenaria alto circa 600 m dalle forme arrotondate grazie al modellamento a opera degli agenti atmosferici.

Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti ma… non per tutte le tasche.

Post A Comment